ASTROFOOD Segni zodiacali e stelle a tavola

ASTROFOOD Segni zodiacali e stelle a tavola
Carlo Vanni & Eliselle

ASTROFOOD Segni zodiacali e stelle a tavola _______________________
Prezzo 10,00 Descrizione

Cos’è meglio ordinare a un buffet per i nati sotto il segno del Toro? (Toglietelo di lì, presto!) Come mai quella ragazza così dolce si è trasformata in una Erinni urlante quando avete confessato che avevate finito i tovaglioli? (Scava scava, vedrete che è della Vergine...) Perché non bisogna invitare un Pesci a bere? (Occhio, le dipendenze sono dietro l’angolo.) O un Sagittario ad una cena formale? (Un avventuriero come lui?!) 
O sfidare una Scorpione a chi mangia di più? (Morirà pur di non darvela. Vinta.) 
In questo libro troverete tutte le risposte a queste e ad altre mille domande sui segni zodiacali a tavola, ad esempio come sedurli, o in alternativa come farli fuggire a seconda di ciò che desiderate, inoltre tante curiosità sulle star, e ricette e vini scelti per ogni occasione. E per ogni segno.

 

Eliselle, Pesci, è nata a Sassuolo, è laureata in Storia Medievale, fa la libraia, la copywriter, la scrittrice e organizza e presenta eventi letterari. Carlo Vanni, Sagittario, è nato a Reggio Emilia, è dottore in Sociologia, Consulente e Life Coach, tiene corsi di Comunicazione e di Marketing a imprenditori e privati e scrive per il Web. 
Entrambi leggono molto, scrivono troppo e di tanti generi diversi. A quattro mani hanno scritto diversi racconti per antologie, e manuali ironici.

Primo capitolo

Prefazione


Un altro libro di ricette?! 
Ci sembra di sentirvi sbuffare.
E invece, no: sappiate subito che è molto, ma molto peggio di questo.
Quello che avete davanti è sì un libro di ricette, ma pure un libro sull’astrologia; e oltre a questo, come se non bastasse, abbiamo pure la presunzione di spiegarvi cosa sia meglio ordinare a un buffet per i nati sotto il segno del Toro (toglietelo di lì, presto!), oppure come mai quella ragazza così dolce si è trasformata in una Erinni urlante quando avete confessato che avevate finito i tovaglioli (scava scava, vedrete che è della Vergine), o perché non bisogna invitare un Pesci a bere (occhio, le dipendenze sono dietro l’angolo) o un Sagittario a una cena formale (un avventuriero come lui?!) o sfidare una Scorpione a chi mangia di più (morirà pur di non darvela. Vinta).

C’è in giro da tanto, troppo tempo, quella scemenza che per conquistare una donna bisogna farla ridere.
Ma per favore.
Di solito voi la fate ridere e un altro se la porta a letto, fidatevi. Ma preparatele la sua mousse preferita e vedrete: ecco il vero Filtro d’Amore.

C’è in giro da tanto, troppo tempo, quella scemenza che per conquistare il cuore di un uomo bisogna prima passare dal suo stomaco.
Ok, è assolutamente vero, quindi preparatevi a spignattare alacri come folletti, oppure fate un po’ di scena e poi ordinate tutto al ristorante sotto casa: l’importante è raggiungere lo scopo.

Se poi conoscete i segreti per fare felici a tavola i vari Segni Zodiacali, come penserete che andrà a finire? Ecco, appunto.
Per cui, ormai sembra quasi superfluo dirlo: non vi stiamo ammannendo il solito manualetto di regolette bla bla bla tanto per riempire qualche pagina, ma la vera arma di seduzione di massa che vi renderà irresistibili. Garantito.
Se poi non funziona, si vede che avete compilato male il suo Tema Natale: mica è colpa nostra, se volete possiamo anche consigliarvi qualche astrologo bravo da cui andare, abbiamo qualche nome interessante da suggerire.

Quello che state per leggere è il risultato di molte ricerche che abbiamo fatto per puro divertimento, e per scrivere 24 articoli apparsi in origine sul sito di storie sul cibo Gastrolabio, che a lungo è stata la nostra officina narrativa. Naturalmente, quegli stessi articoli, per arrivare sin qui, sono stati ampliati, corretti e riveduti, arricchiti e tagliuzzati. Non così tanto, insomma. Per dirla tutta, a volte per niente o quasi. Però qui c’è un sacco di roba in più.

Ad esempio: le ricette per i vari Segni zodiacali, i vini migliori per il loro palato e le curiosità sulle persone celebri dei vari Segni nel loro rapporto col cibo e col bere.

A questo proposito, un’avvertenza: le storie che vi raccontiamo non sono particolarmente indicative di quello che è tipico di un Segno o dell’altro. Prima di tutto, perché le star sono, di solito, infinitamente noiose. Cioè, se sono rockstar è inutile raccontare dei loro eccessi alcolici: ne sono afflitte tutte, senza distinzioni. Così pure è inutile raccontare di quali regimi alimentari seguano le attrici: con rare eccezioni, in pratica si limitano tutte a lasciarsi morire di fame con un radicchio e una vellutata di zucca, salvo poi strafogarsi nel camerino (ma mica ve lo vengono a raccontare). Quindi, quello che troverete qui sono solo storie intriganti o divertenti.
Che è poi lo scopo di questo intero libro: che vi divertiate a leggerlo, sorprendendovi nello scoprire incredibili affinità tra i vostri vizi segreti e quello che vi riportiamo, oppure ridendo nel riconoscere l’amico o l’amante o il marito o la cognata a tavola.

Le ricerche sono state fatte con attenzione e serietà; non ci siamo inventati niente. Quello che vi diciamo sui vari Segni è una ponderata selezione di quelle che sono le loro descrizioni classiche in mille manuali di Astrologia; per quanto riguarda i cibi, anche qui ci siamo basati su indicazioni simili, e di tanto in tanto abbiamo fatto qualche sperimentazione, o qualche supposizione poi rivelatasi verosimile.
Non c’è niente di sacro e inviolabile, in questo libro. È probabile che un vero e grande esperto di Astrologia, dopo aver letto dieci pagine, potrebbe essere tentato di usarlo per accendere la carbonella della griglia. Così come un grande gourmet potrebbe essere tentato di cucinarlo e farcelo mangiare, dodici copie, una per ciascun Segno.

Quindi, nella speranza di scontentare un po’ tutti, che di solito è la ricetta per un grande disastro o per un successo planetario, eccovi il frutto delle nostre fatiche e sperimentazioni.
Noi, nello scrivere, ci siamo divertiti come degli ubriachi alla festa di nozze del loro peggior nemico con un coniuge malvagio; speriamo voi farete altrettanto (cioè, non vi auguriamo quelle nozze: solo di divertirvi, ecco).

Con lo spirito di semiserietà che ci contraddistingue, e che vi consigliamo di coltivare nel leggere, prima ancora di cominciare: GRAZIE.


Questo, è per quando avrete finito: PERDONATECI.

Vi vogliamo comunque tanto bene.

Specifications

  • Anno pubblicazione::
    2019
  • ISBN:
    978-88-6810-365-1
  • Pagine:
    112
  • Formato:
    14x20
  • Editore: Damster edizioni

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.