Il mio nome è Strano

Il mio nome è Strano
Roberta Pinelli

Prezzo 16,00 Descrizione

Nonostante che i nomi più diffusi in Italia siano Giuseppe e Maria per gli over 40 e Francesco e Giulia per i più giovani, da oltre un secolo si assiste al proliferare di nomi curiosi, inconsueti e a volte bizzarri. Proprio su questi ultimi si concentra l'attenzione di questa ricerca, che raccoglie e analizza migliaia di nomi "strani", catalogandoli per tipologia, significato e origine. Ne risulta un insolito viaggio, condotto sul filo sottile dell'ironia, attraverso il variegato mondo dell'onomastica, specchio di una società che si riflette nei suoi modelli e valori simbolici di riferimento.

______________________________

INTRODUZIONE

Scopo di questo lavoro è tentare di capire se e quanto la situazione sociale, le tradizioni, la religione, in una parola, la società, hanno avuto e hanno ancora influenza sull'imposizione dei nomi. In particolare, si è fatta un'analisi specifica della situazione del Novecento, per verificare se i nomi assegnati nell'ultimo secolo risentono, e in che modo, delle diverse situazioni socio-culturali in cui sono stati imposti.
Valutando quanti sono i nomi di origine politica, quelli ispirati dalla religione o dagli avvenimenti storici, che sono la maggioranza, dalla letteratura piuttosto che dal mondo dello spettacolo, sembra di poter dire che effettivamente ogni epoca ha i propri nomi, nomi che in altri contesti sono pressoché inutilizzati o usati con significato diverso e quindi sembra dimostrata l'influenza del contesto storico-sociale sull'onomastica.
Si può vedere anche l'evoluzione che ha caratterizzato la storia dell'onomastica col passare dei secoli, da una iniziale imposizione derivata dalla famiglia e dalla religione a nomi che invece prendono origine da mondi diversi e per ragioni diverse. Nonostante le statistiche ci informino che i nomi attualmente più diffusi tra la popolazione italiana con oltre 40 anni di età siano Giuseppe e Maria; e nonostante che i nomi più utilizzati per i bambini nati nel corso degli ultimi anni siano Francesco e Giulia, si assiste da oltre un secolo al proliferare di nomi insoliti, curiosi e a volte bizzarri. Proprio su questi ultimi si concentra l'attenzione di questa ricerca, che raccoglie e analizza migliaia di nomi "strani", catalogandoli per tipologia, significato ed origine.
I nomi presi in esame in questo lavoro sono stati tratti dai quotidiani, dai necrologi, dagli elenchi telefonici, dalle lapidi di alcuni cimiteri modenesi. Ciò ha determinato la mancanza di nomi di fasce d'età più giovani (i necrologi e gli abbonamenti telefonici non riguardano, se non marginalmente, giovani di età inferiore ai 20 anni). Pertanto, si è cercato di ovviare a questo inconveniente utilizzando gli elenchi di iscritti di una scuola disponibile e le graduatorie dei docenti dell'Ufficio Scolastico Provinciale di Modena. La ricerca poi riguarda prevalentemente le zone dell'Italia del Centro-Nord e della Sardegna. Pertanto, il lavoro non può avere e non ha un valore statistico, ma ha inteso semplicemente analizzare un campione sufficientemente significativo di nomi, per verificare se l'ipotesi sia valida oppure no.
Per il dovuto rispetto della privacy, non sono stati utilizzati i cognomi delle persone citate e si è cercato di non rendere identificabili coloro i cui nomi vengono presentati. Per tutti esiste comunque la possibilità di verificarne la reale esistenza, essendo disponibili per ciascun nome il luogo e la data in cui sono stati rinvenuti.
Per facilitare la lettura, si è scelto di raggruppare i nomi per categorie, cioè per gruppi omogenei (nomi di origine storica, politica, religiosa, con origine letteraria, geografica, ispirati da flora e fauna...). In tal modo si pensa di essere riusciti a facilitare la ricerca di un nome da parte del lettore curioso.
Per i nomi particolarmente interessanti, ma non utilizzati nei diversi capitoli, si è provveduto alla stesura di un indice, separato per nomi maschili e nomi femminili. Un indice generale è stato infine steso, con indicazione della pagina, per tutti i nomi citati nel testo.

Specifications

  • Anno pubblicazione::
    2010
  • ISBN:
    978-88-6509-066-4
  • Pagine:
    128
  • Formato:
    14x21 cm
  • Editore: Colombini Editore

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.