Il sugo della Domenica. Appunti Sambenedettesi

Il sugo della Domenica. Appunti Sambenedettesi
Achille Caropreso

Prezzo 15,00 Descrizione

 

 

PREFAZIONE dell'Autore

Gli anni dell'infanzia e prima giovinezza, trascorsi a San Benedetto del Tronto ove giunsi all'età di nove anni, sono racchiusi nella mia mente e li ricordo con una precisione tale che non so se dovuta alla buona memoria di cui la natura mi ha dotato o al fatto che quegli anni ­ compresi all'incirca tra il 1958 ed i primi anni '70 ­ hanno scavato dentro di me così in profondità da essere indelebili. Ricordo persone, nomi, episodi e profumi: mi sembra naturale parlarne, quanto meno in nome della lealtà ­ da parte di chi scrive ­ di raccontare tutto se stesso.
La biografia che ne deriva, anche se ambientata nel limitato contesto di una cittadina marchigiana, trascende il luogo angusto: i sentimenti e le emozioni di un fanciullo ­ poi adolescente ­ sono analoghi sia che egli viva in una cittadina delle Marche che in una grande città della pianura padana. Può variare la cornice, ma il contenuto, pur nella diversità dei toni e dei colori, è quello di chi, in un'età compresa tra i dieci e venti anni apre gli occhi sul mondo per poter abbracciare quanto sia più possibile.
Spero che il lettore possa intravedere ­ tra le righe ­ un po' di se stesso, anche se nato e vivente in chissà quale città del nostro Paese.

Modena - San Benedetto del Tronto, 15 gennaio 2010

 

______________________________

CAROPRESO, UN TUFFO MALINCONICO NEL PASSATO

E' un'esperienza che ha segnato la sua vita. Un'esperienza che si fa costante rapporto d'amore. Vivo è per Achille Caropreso il ricordo degli anni, tra il 1958 circa e i primi anni '70 - trascorsi a San Benedetto del Tronto. Non possono appagamenti professionali e culturali (laurea in scienze politiche all'Università di Perugia e in giurisprudenza a Macerata), nonché politici (già consigliere comunale) far dimenticare i buoni sentimenti. Quei sentimenti legati a nostalgie invincibili che si risvegliano nell'anima, e radicati nell'innocenza e nella "religiosità" delle azioni, delle cose semplici. Forte è stato il desiderio, forse la necessità, per Caropreso, che vive con la famiglia a Modena dal 1976, di affidare alla parola scritta quella ritrovata infanzia, giovinezza dell'anima, facendo nascere il libro "Il sugo della domenica. Appunti Sambenedettesi" (Elis Colombini Editore in Modena, pp. 78, euro 15), con una nota introduttiva di Rosa Marisa Borraccini. Con San Benedetto del Tronto, dove giunse all'età di 9 anni, lo scrittore imbastisce un sottile intreccio di rapporti, di legami profondi, di malinconie, cogliendo le voci di una multiforme esistenza.«Ricordo - dice Caropreso - persone, nomi, episodi e profumi e li abbraccia e li fa vivere in gesti, in episodi che parlano del "profumo dolce, intenso, speziato del sugo alla sambenedettese", dell'"espresso" (caffè) gustato presso il bar "Chicco d'oro", dell'eredità dei valori del passato mantenuti vivi da coloro che abitavano in largo Pietro Micca, con l'osteria di Cesare, di luoghi mitici (la Palazzina Azzurra, il Circolo Tennis Maggioni, il cinema Pomponi, il mare), di personaggi (Gigi Bellò, la professoressa Maria Pelletti). Tutto passa al vaglio di un linguaggio che riassume colori, profumi di una terra, diventata "ideale". E la parola dello scrittore, che si nutre anche della liricità della parola poetica (è autore di raccolte di versi), va al di là della semplice evocazione e rinnova, delineando situazioni e diversità tematiche, quell'intimo tessuto di conoscenze che porta un caldo sentimento dell'esistenza. E' la dimensione privatissima che Caropreso apre agli altri. Gli elementi narrativi sembrano stabilire un rinnovato gioco di relazioni, di prolungamento di memorie, di giorni che svaniscono. Ma i sentimenti che li sorreggono non sono mai logori.
Michele Fuoco
La Gazzetta di Modena - 02 settembre 2010

Specifications

  • Anno pubblicazione::
    2010
  • ISBN:
    978-88-6509-065-7
  • Pagine:
    80
  • Formato:
    14x21 cm
  • Editore: Colombini Editore

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.